Home Organigramma Chi siamo Commissioni Statuto

Home
Archivio
Progetto scuola
PREMIO Paolo UNGARI  L
Links utili

 

 

  

Federation Internationale des Ligues des Droits des l'Homme

L’Association Européenne pour la défense des Droits de l’Homme (AEDH)

Presidenza del Consiglio dei Ministri  

Repubblica Italiana

United Nations

 

  

High Commissioner for Human rights

Statuto di Roma della Corte Penale Internazionale

  

Consiglio d'Europa

  

Unione Europea

OAS Logo

Organization of American States

African Union

Logo della Croce Rossa Italiana

Croce Rossa Italiana

 

- www.oecd.org

HOME PAGE HEADER
www.ipu.org

www.unpacampaign.org

wpe4.gif (10825 byte)

Comitato di Roma

wpe4.gif (10825 byte)

 

wpe4.gif (10825 byte)

Comitato di Firenze

                                                                                                                                                                                     Attività della Lidu

PROGETTO SCUOLA

RESPONSABILE DEL PROGETTO SCUOLA:  
MORMILE CARLO carlo.mormile@iol.it

Per i dettagli del progetto clicca qui

             

dd

La Dichiarazione Universale dei diritti dell'uomo spiegata ai più giovani   

scarica il PDF

Pannella.jpg (1923269 byte)

Premio Paolo Ungari

       

LIDU NEWS

DICHIARAZIONE DELL’ON. ALFREDO ARPAIA, PRESIDENTE DELLA LEGA ITALIANA DEI DIRITTI DELL’UOMO 

Un censimento etnico, si tratti delle popolazioni rom o di altre, è un’iniziativa insidiosa e mortificante per lo spirito di una grande democrazia come quella italiana. Mi rivolgo al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, con il rispetto che sempre si deve a un rappresentante del governo perché quel ministro è anche il mio ministro e lo è di tutti gli italiani, dunque anche dei Rom. Non devo spiegare al ministro della Repubblica la gravità di un’iniziativa come la sua perché l’unico censimento genuino e democratico è quelle che organizza l’Istat ogni 10 anni e fotografa la popolazione residente in Italia.  continua a leggere

Alfredo Arpaia presidente della Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo ammonisce le forze politiche: è il lavoro che assicura una vita personale e sociale nel rispetto della dignità delle persone umane.

Pubblicato il 1 maggio 2018 su Dailycases

La cessazione delle violenze auspicata dall'On.Arpaia richiama alla memoria mesi di spargimenti di sangue 

Pubblicato su Dailycases il 17 marzo 2018

 

Leggi su dailycases

La Lidu onlus contesta con forza la legge approvata in Polonia che impedisce la memoria dell'inferno che ha rappresentato Aushwitz per gli ebrei.

La Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo sente il dovere di intervenire in merito alla legge approvata dal Parlamento polacco, il 26 gennaio scorso, vigilia del giorno della memoria, alla Camera dei deputati, e il 1 febbraio al Senato.

La nuova norma prevede fino tre anni di carcere per chi dovesse indicare Auschwitz , oppure  Birkenau, o altri luoghi di sterminio nazisti, ubicati in Polonia, come campi della morte polacchi.

Pubblicato il 3 febbraio 2018 - da Dailycases

di Oreste Bisazza Terracini Vice Presidente LIDU

Conferenza Programmatica 2018 della Lidu onlus

 Istruzione e minori, pari dignità tra donne e uomini, carcere e detenzione, diritto alla salute, migranti e diritto di cittadinanza sono i temi affrontati stamattina nel corso  della Conferenza Programmatica 2018 della Lidu onlus, che si è tenuta al Teatro dei Dioscuri al Quirinale in via Piacenza 1 – Roma. Tra i relatori anche il sottosegretario all’Istruzione Vito De Filippo che ha dato l’annuncio dell’avvio di un protocollo d’intesa leggi

Per il video della Conferenza clicca qui

Il 4 dicembre, a Roma presso la sede della nostra associazione LIDU Lega Italiana per i Diritti dell'Uomo è stato presentato il volume Intelligence e Magistratura scritto da Mario Caligiuri, Direttore del Master in Intelligence dell'Università della Calabria. Sono intervenuti il Gen. S.A. Leonardo Tricarico, Presidente della Fondazione ICSA, (ex capo di Stato maggiore dell'Aeronautica) e il Dott. Giancarlo Capaldo del Comitato scientifico della Fondazione, (già Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma).
L'incontro ha offerto l'opportunità ai relatori di porre alcuni quesiti su un argomento molto dibattuto e di grande interesse per la sicurezza dei cittadini.

leggi su dailycase

Comunicato Stampa LIDU sui migranti della nave Acquarius

 La decisione del Ministro dell’Interno Matteo Salvini di bloccare l’accesso della nave Aquarius nei porti italiani è comprensibile nelle sue premesse politiche ma ingiustificabile sul piano dei diritti umani. L’Italia ha tradizioni nobili e antiche di accoglienza e di ospitalità verso i migranti spinti sulle nostre coste per le ragioni più diverse. La Lidu comprende le difficoltà, non solo di ordine organizzativo, legate a un esodo di dimensioni bibliche. Mostrarsi, però, forte con i deboli, i circa 700 immigrati sull’Aquarius, e debole con i forti, cioè i partner europei, è una scelta politicamente perdente. continua a leggere

38 anni consigliera comunale era un politico in difesa delle persone povere delle favelas. La Lidu onlus esprime il suo sdegno dall’Italia.

Pubblicato il 15 marzo 2018 - Dailycases

leggi su dailycases

Visita di Erdogan in Italia

La Lega italiana dei Diritti dell’Uomo sta seguendo con grande attenzione i colloqui che il Presidente della Turchia  Recep Tayyip Erdoğan sta avendo con le massime autorità italiane.

La LIDU pur non sottovalutando l’importanza geopolitica, politica e commerciale che la Turchia riveste in tutta l’area del Mediterraneo e in particolare del Medio Oriente, non può non sottolineare con forza e chiarezza che i Diritti umani in Turchia sono fortemente trasgrediti e disattesi. Leggi.

La Costituzione Italiana compie 70 anni.Risultati immagini per la costituzione italiana

 Nell’espressione di un popolo che liberamente propone e si dà le proprie leggi e regole morali, è la Costituzione che indica il livello al quale la civiltà dello Stato, di cui essa viene ad essere il fondamento, sia giunto.

Settanta anni or sono veniva sottoscritta la nostra Costituzione repubblicana nella quale furono trasfusi i principi democratici profondamente elaborati e finalmente emersi dopo una lunga, tormentata dittatura che aveva portato l’Italia alla rovina mediante una guerra sanguinosa, spesso fratricida e distruttrice di buona parte di una cultura civile che andava tenacemente e rapidamente ricostituita. leggi

 

Presentazione libro DONNE CON LE DONNE

12 Dicembre 2017 ore 17.30 presso la sede LIDU Piazza dell'Ara Coeli, 12 Roma

 

Conferenza Programmatica Lidu Onlus 2018 Progetti e prospettive 

Giovedì 14 dicembre 2017 ore 9.00 – 13.00 (Teatro dei Dioscuri al Quirinale, Roma Via Piacenza, 1) 

Programma 

Comunicazione del Segretario Generale

 

E' venuto a mancare Maurizio De Tilla, Presidente della Commissione Giustizia della LIDU onlus, strenuo difensore dei diritti dell'uomo nel campo della giustizia, della bioetica e nel campo sociale. un grande giurista che lascia un vuoto incolmabile nella dirigenza della LIDU onlus 

leggi su dailycases

Giornata mondiale del rifugiato “C’è molto poco da celebrare”

L’Europa è meta di enormi flussi migratori che i partiti nazionalisti strumentalizzano alimentando la xenofobia. LIDU Onlus: “L’Italia deve scuotere la coscienza europea” di Vito..continua a leggere su .thedailycases.com

180 anni fa nasceva Cesare Beccaria, uno tra i primi ad opporsi a tortura e pena di morte

In particolare, secondo Beccaria, la pena di morte può essere considerata una guerra di uno Stato intero contro un singolo individuo, e non può essere accettata poiché il bene della vita non può essere a disposizione della volontà dello Stato stesso. Essa, inoltre, non ha un effetto deterrente sufficiente da giustificarne il ricorso, poiché – sempre secondo il filosofo milanese – il criminale tende ad avere paura dell’ergastolo o della schiavitù molto più che della morte: i primi costituiscono una sofferenza reiterata, mentre la seconda rappresenta un male definitivo, unico.

leggi di più su Luinotizie

 

Le parole dello pseudo-comico nel programma Dimartedì di Giovanni Floris ai danni di Claretta petacci sono una caduta di stile e di contenuti...

di Maria Vittoria Arpaia            leggi

 

La LIDU e le morti bianche

Più sicurezza nei luoghi di lavoro

Ancora morti nei cantieri, nelle fabbriche, dovunque si lavori e si produca.

La falce del destino ha colpito ancora e ogni giorno altri feriti, altri morti. Tali sciagure si vanno susseguendo incrementando il numero degli infortuni sul lavoro che in Italia, solo nello scorso anno, ha fatto perdere la vita a quasi mille persone; a mille lavoratori vittime di morti bianche. Leggi  

articoli su dailycases leggi

IRAN

Il Presidente Alfredo Arpaia con la LIDU è al fianco della Resistenza Iraniana guidata da Mahmoud Hakamian nel sostegno al popolo iraniano contro il regime antilibertario, oppressivo e antidemocratico dei Mullah e si adoperera' con ogni mezzo affinché il Governo italiano intervenga energicamente perché in Iran ci sia piu libertà e partecipazione democratica.

link dailycases

SOLIDARIETA’ e CONDANNA

La LIDU lega italiana per i diritti dell'uomo parteciperà alla manifestazione di solidarietà con i giornalisti delle redazioni de La Repubblica e dell'Espresso oggetto di inaccettabili atti di intimidazione  di evidente matrice fascista . La libertà  di stampa è il fondamento di tutte le libertà e il principio fondativo della democrazia. Intimidire e minacciare i giornalisti ha come evidente obiettivo quello di attaccare la democrazia colpendola alla radice. la libertà di stampa è uno dei principali diritti dell'uomo. Per questo la lidu sarà al fianco di tutte le altre associazioni democratiche per riaffermare la difesa di questi valori in una stagione di pericolosi rigurgiti autoritari.

 

 

Il Presidente d'onore della Lidu Onlus On Alfredo Arpaia celebra il 69° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'uomo

Le riflessioni del vertice nazionale della Lega Italiana dei Diritti dell'Uomo che ricorda: la LIDU, costituita da Ernesto Nathan nel 1919,  ha contribuito alla formulazione dello statuto della Corte Internazionale di Giustizia delle Nazioni Unite

Oggi si celebra il 69° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo approvata dalle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948.  

di Alfredo Arpaia

 

Rassegna Stampa Rassegna del 9 Aprile 2018

Per aderire alla Lidu

TESSERAMENTO

 Socio Giovane  (fino a 30 anni) € 10,00  Socio Ordinario € 50,00
Poiché la L.I.D.U. è un'Associazione Onlus e la quota associativa è stata fissata ad € 50,00 ogni versamento maggiore della quota suddetta, verrà considerata come versamento liberale e potrà essere dedotta, nei termini di legge, dalla dichiarazione dei redditi.
La condizione necessaria è che il versamento debba essere effettuato direttamente alla L.I.D.U. nazionale, in qualsiasi forma, salvo che in contanti. L'attestato del versamento dovrà essere richiesto alla Tesoreria centrale, pertanto:
Socio Benemerito, con versamento minimo di € 500,00= versamento liberale = € 450,00;
Socio Sostenitore, con versamento minimo di € 200,00= versamento liberale = € 150,00; Per l’iscrizione si deve compilare la scheda e inviarla a : Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo - Piazza dell’Ara Coeli n°12 00186  Roma
si può effettuare il pagamento della quota dovuta a mezzo: contanti o assegno; bollettino di c/c/postale n° 64387004 bonifico bancario IBAN IT 90 W 05216 03222 000000014436; bonifico postale IBAN IT 34 N 07601 03200 000064387004 Intestati a: F.I.D.H. Fédération International des Droits de l’Homme - Lega Italiana onlus Scarica il modulo di adesione per il tesseramento e dopo aver effettuato il pagamento invialo alla Segreteria LIDU

 
 

 

5 per mille

Puoi contribuire, e far contribuire amici e parenti, destinando, con la "Dichiarazione dei Redditi", il 5 per 1000 alla LIDU onlus.
Il nostro codice fiscale necessario per esprimere la tua scelta è il seguente: 
97019060587

 

 

 

 

Copyright © 2017 LIDUonlus Lega Italiana dei Diritti dellUomo
Aggiornato il: 22 giugno 2018