Home Organigramma Chi siamo Commissioni Statuto

Home
Archivio
Progetto scuola
PREMIO Paolo UNGARI  L
Links utili

 

 

  

Federation Internationale des Ligues des Droits des l'Homme

L’Association Européenne pour la défense des Droits de l’Homme (AEDH)

Presidenza del Consiglio dei Ministri  

Repubblica Italiana

United Nations

 

  

High Commissioner for Human rights

Statuto di Roma della Corte Penale Internazionale

  

Consiglio d'Europa

  

Unione Europea

OAS Logo

Organization of American States

African Union

Logo della Croce Rossa Italiana

Croce Rossa Italiana

 

- www.oecd.org

HOME PAGE HEADER
www.ipu.org

www.unpacampaign.org

wpe4.gif (10825 byte)

Comitato di Roma

wpe4.gif (10825 byte)

 

wpe4.gif (10825 byte)

Comitato di Firenze

Progetto Scuola

PROGETTO SCUOLA 2015-2016

Progetto per lezioni sui Diritti dell’uomo, nelle classi  quarta e quinta delle Scuole elementari

  La LIDU, consapevole di questo  difficile momento storico, caratterizzato da una generalizzata insensibilità per il  rispetto dei Diritti umani, ha deciso di intraprendere una campagna di informazione nelle scuole, per far conoscere ai giovani i principi della Dichiarazione universale.      Solo agendo capillarmente ed in profondità, infatti, possiamo creare in questi futuri cittadini una coscienza ed una consapevolezza sociali tali da far cambiare l’attuale situazione e consentire, col passare del tempo, di andare d’accordo gli uni con gli altri e vivere in pace.

Nel corso di queste lezioni, (che dovrebbero essere tenute dai membri dei vari Comitati locali della LIDU, in collaborazione con i docenti),verranno anche affrontati i problemi derivanti dalla presenza in tutto il nostro Paese, di figli di immigrati, un problema che non deve essere considerato tale, soprattutto se affrontato già in tenera età.

Questa iniziativa della LIDU, concertata con il Ministero dell’Istruzione, vuole essere un progetto pilota che, nei prossimi anni dovrebbe divenire parte integrante dei programmi scolastici.

Confidiamo nel vostro spirito di sacrificio e nella vostra esperienza di volontariato per condurre a buon fine questo progetto-pilota che, nelle nostre intenzioni,  dovrebbe in seguito diventare permanente e godere, speriamo, di finanziamenti a livello nazionale e locale.

Il Presidente Alfredo Arpaia

 

DESCRIZIONE E CARATTERISTICHE DEL PROGETTO

  1. Premessa
  2. Descrizione del progetto
  3. Cronoprogramma

1. PREMESSA

Il Progetto Scuola della LIDU Onlus, che ormai da diversi anni è diventato operativo, ha bisogno di una esplicazione più precisa delle ragioni che hanno determinato una scelta così impegnativa. 
La Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo è una storica associazione laica che ha fatto dei Diritti dell’Uomo il punto centrale della sua azione politica. Sostiene il principio secondo il quale i Diritti devono svolgere una funzione di guida morale ai comportamenti pratici dei cittadini, liberamente e autonomamente scelti, contro ogni etica precettistica imposta dall’esterno e opera intervenendo direttamente in tutte le situazioni che vedono limitate e disattese le libertà e la dignità del cittadino. 
Attualmente si palesa un affievolimento diffuso dei principi e dei valori umani espressi nella Dichiarazione Universale del Diritti dell’Uomo e nella nostra Costituzione che si ripercuote negativamente nello svolgimento della vita democratica e specialmente nel comportamento dei giovani che, in assenza di punti di riferimento certi e credibili, sbandano verso l’illegalità, lo scetticismo e la devianza. 
Per tutti questi motivi, la LIDU Onlus ha deciso di portare avanti il Progetto Scuola. Un progetto che segue la linea così chiaramente tracciata nel preambolo della Dichiarazione Universale del 1948, che suona in questi termini: “L’Assemblea generale delle Nazioni Unite proclama la presente Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo come ideale comune da raggiungere da tutti i popoli e da tutte le Nazioni, al fine che ogni individuo e ogni organo della società, avendo costantemente presente questa Dichiarazione, si sforzi di promuovere con l’insegnamento e l’educazione, il rispetto di questi Diritti e di queste libertà e di garantirne mediante misure progressive di carattere nazionale ed internazionale, l’universale ed effettivo riconoscimento e rispetto.”
La LIDU Onlus si avvale, per questo scopo, di due pubblicazioni: una per le classi elementari composta da un libretto che illustra con vignette la D.U.D.U. ed una per le scuole medie, composta da ottanta temi che illustrano gli argomenti relativi all’etica del cittadino. 
Con l’insegnamento e l’educazione, quindi, le Nazioni Unite indicano il metodo utile da seguire, non solo per promuovere il rispetto dei diritti e delle libertà promulgate nella Dichiarazione ma anche e soprattutto per realizzare il loro effettivo e universale riconoscimento. 
Riconoscimento che si può dire ormai universalmente appreso ma sistematicamente e diffusamente disatteso, contraddetto e violato, sia nei grandi conflitti  internazionali, sia nella vita interna dei singoli Paesi.
È questa, dunque, la principale motivazione per la quale la LIDU Onlus ha deciso di portare avanti questo impegnativo progetto. In Italia infatti si sta assistendo ad una grossa caduta della fiducia dei cittadini verso le istituzioni che non riescono a svolgere i loro compiti secondo il mandato indicato dalla Costituzione.

2. DESCRIZIONE DEL PROGETTO

Come descritto in premessa la LIDU si avvale di due supporti  didattici: la dichiarazione universale dei diritti dell’uomo realizzata a fumetti  destinata alle scuole primarie e il volume Etica del Cittadino, dove sono svolti ottanta temi afferenti alle problematiche dei Diritti dell’Uomo,  destinato alle scuole secondarie di primo e secondo grado.
 Il progetto si articola attraverso una richiesta, fornita dal responsabile nazionale del progetto scuola, che i vari presidenti dei comitati locali LIDU inoltrano ai dirigenti scolastici  richiedendo l’adesione al progetto ai sensi della risoluzione ONU 16/1 del 23 marzo 2011. Una volta ricevuto il benestare del dirigente scolastico si provvederà a sensibilizzare i docenti di lettere, storia, disegno e diritto che realizzeranno nelle loro classi temi e disegni stimolati dai supporti didattici forniti dalla LIDU. Tali temi e disegni dovranno afferire alle seguenti aree tematiche:

  1. Io e gli altri.
  2. Essere cittadini del mondo tra diritti e doveri.
  3. Come attestare la propria libertà mantenendola nei confini del rispetto.
  4. Il cittadino nella moderna democrazia, diritto dovere di partecipazione.
  5. L’umanità migrante, il nomadismo mondiale spinto dalla libertà dal bisogno.
  6. La trasgressione sui social network e sulla rete internet.
  7. La moderna giustizia nel segno della Libertà, Eguaglianza e Fratellanza

I temi dovranno essere forniti in formato word e non dovranno superare i 3000 caratteri. I disegni dovranno essere digitalizzati e forniti in formato jpeg con risoluzione minima di 300 dpi. Le scuole provvederanno a trasferire detti materiali ai presidenti dei comitati locali su supporto digitale: CD rom, penne USB, invio in posta elettronica ecc.

In questa fase i presidenti dei comitati locali LIDU forniranno il loro diretto supporto alle scuole che potranno richiedere incontri-conferenza tra i membri LIDU e gli studenti.  
Una volta terminata la redazione dei temi e dei disegni i presidenti dei comitati locali LIDU provvederanno alla raccolta dei materiali che saranno inviati alla sede centrale della LIDU a Roma. In questa sede il Presidente della LIDU e il responsabile del progetto scuola provvederanno a nominare una commissione nazionale per la valutazione dei migliori lavori che saranno pubblicati sul sito della LIDU e contestualmente stampati in un volume che sarà distribuito sia alle scuole che hanno aderito al progetto, sia alla istituzioni nazionali e locali e in particolar modo a quelle che avranno contribuito alle spese del progetto.

3. CRONOPROGRAMMA
            Il cronoprogramma per la realizzazione del progetto sarà il seguente:

  1. Consegna delle richieste ai dirigenti scolastici a partire dal 1-10-2015 e fino al 10-11-2015.
  2. Coordinamento dei presidenti dei comitati locali LIDU con i docenti di lettere, storia e disegno, per la definizione delle attività didattiche e degli eventuali incontri- conferenza tra gli studenti e i membri LIDU a partire dal 11-11-2015 e fino al 22-12-2015.
  3. Svolgimento delle attività didattiche e degli incontri-conferenza a partire dal 10-1-2016 e fino al 28-2-2016.
  4. Raccolta e invio alla sede centrale della LIDU da parte dei Presidenti LIDU dei comitati locali dei materiali didattici prodotti a partire dal 1-3-2016 e fino al 20-3-2016.
  5. Valutazione della commissione nazionale del Progetto Scuola dal 21-3-2016 e fino al 10-4-2016.
  6. Pubblicazione dei lavori sul sito LIDU dal 11-4-2016 e fino a 30-4-2016 e contestuale pubblicazione dei lavori in formato cartaceo.
  7. Consegna degli attestati agli studenti che hanno partecipato al Progetto Scuola dal 2-5-2016 e fino 11-6-2016.
 
 

 

Copyright © 2017 LIDUonlus Lega Italiana dei Diritti dellUomo
Aggiornato il: 11 dicembre 2017